Il progetto

Ravenna è una delle capitali del Mediterraneo nell'industria petrolchimica. La dimensione storico-artistica si sposa con la sua vivacità economica.

Ravenna divenne capitale dell'Impero Romano anche per la sua importanza navale e marittima. Questa caratteristica è rimasta tale nei secoli, crescendo fino agli anni dello sviluppo industriale, trasformandola nella capitale italiana dell'industria petrolchimica. Infatti è proprio al largo della coste ravennate dove, nel 1965, l'AGIP inaugura le prime due piattaforme mobili italiane per l'estrazione del gas metano e una di queste, denominata Paguro, affondava drammaticamente in una notte di settembre, cinquant'anni fa, creando negli anni un'oasi sottomarina con straordinarie forme di vita subacquea, che oggi tengono compagnia al vino della Tenuta del Paguro in affinamento.

Ravenna oggi è un polo chimico di importanza europea con un'economia attiva e vivace. Il porto della città accoglie merci e navi da tutto il mondo a dimostrazione della tradizione portuale di Ravenna, che ha avuto origine dal I secolo a.C.

Ed è anche per questo che i vini della Tenuta del Paguro incarnano passato e presente della storia ravennate: vengono preparati con un occhio alle tradizioni usando solo vini tipici della Romagna, maturando sott'acqua vicino a una delle più imponenti opere a dimostrazione della potenza industriale di Ravenna, la Piattaforma del Paguro.

 
 
 

Questa è una storia che ora conosci e a cui puoi prendere parte, degustando il vino proveniente dalle cantine subacquee della Tenuta del Paguro.

 
Pagurus

Pagurus

Sangiovese

Pagurus riserva

Pagurus riserva

Sangiovese

Homarus

Homarus

Merlot

Squilla Mantis

Squilla Mantis

Albana

Nephrops

Nephrops

Cabernet